La nuova ammiraglia Nikon si chiama D5

01-D5_24_70VR_frontNell’aria da tempo è finalmente arrivata la conferma ufficiale e la presentazione della nuova ammiraglia di casa Nikon. Si chiama D5, e come era facile prevedere si pone come nuovo rifermento per il settore professionale e con tutta probabilità anche come più importante novità per quanto riguarda il mercato fotografico della fiera americana CES in svolgimento in questi giorni a Las Vegas.

I rumurs che si sono susseguiti negli ultimi mesi avevano centrato il bersaglio per quanto riguarda la risoluzione del sensore full-frame, 20,8 milioni di pixel nel formato FX, ma la nuova Nikon è equipaggiata da moduli di primo piano per ogni funzione, compresa quella video.

Ma andiamo con ordine e vediamo cosa, oltre al sensore, rende la nuova Nikon D5 una fotocamera un gradino sopra le altre, almeno stando alle specifiche tecniche. In primo piano c’è sicuramente da mettere il sistema autofocus, con ben 153 punti di nuova generazione AF e 99 sensori a croce grazie ai quali la casa assicura che questa fotocamera sarà perfetta ad esempio per le riprese sportive. E parlando proprio dell’aspetto più importante in una ripresa sportiva, quello della reattività e della velocità di scatto. si può sfruttare anche l’incredibile potenza del buffer, in grado di registrare fino a 200 immagini alla massima risoluzione in formato NEF, con una cadenza che raggiunge i 14 fotogrammi al secondo. Grazie a queste caratteristiche si può scattare senza alcuna interruzione un’intera gara dei 100m!

La D5 stabilisce anche un record per quanto riguarda la sensibilità, infatti, offre una gamma standard che va da 100 a 102.400 ISO, ma che può essere estesa fino alla modalità Hi 5 equivalente a 3.280.000 ISO05-D5_back

Anche per chi è abituato a sfruttare la praticità di una fotocamera reflex per realizzare video c’è tanto da scoprire, ma soprattutto bisogna sapere che la nuova Nikon D5 è in grado di registrare in 4K UHD (3840 x 2160 pixel) a 30p/25p/24p in ritaglio nativo “dot-by-dot” assicurando un’elevatissima qualità dell’immagine. È anche possibile riprendere video Full HD (1080p) fino a 50p/60p in diversi formati.

Una prima analisi di questa fotocamera sarà pubblicata sul prossimo numero di FOTOGRAFIA REFLEX.